NEWS

 

Il 2 e 3 marzo abbiamo avuto il piacere di partecipare al Carnevale di Satriano di Lucania (PZ) , non il solito carnevale, ma qualcosa di diverso, un evento coinvolgente e intriso di cultura contadina.

La tradizione del Rumita

Il Rumita (eremita) è un uomo vegetale, albero vagante, maschera silente che l’ultima domenica prima del martedì grasso gira tra le strade del paese strusciando il fruscio (un bastone con all’apice un ramo di pungitopo) sulle porte delle case. E’ il suo modo di bussare. Chi riceve la visita del Rumit rispetta il suo silenzio e in cambio di un buon auspicio dona qualcosa (fino a qualche anno fa generi alimentari, ora pochi spicci). Nel corso dei decenni le interpretazioni che le varie generazioni hanno dato a questa figura misteriosa sono cambiate. I giovani satrianesi hanno intenzione di utilizzare il Rumita per lanciare un messaggio ecologista universale che è un rovesciamento dei valori, una rivoluzione copernicana:

ristabilire un rapporto antico con la Terra per rispettare gli uomini e le donne che la abiteranno in futuro.

clicca qui per vedere le immagini della manifestazione



Scroll Up